Vai al nuovo sito web SiciliaParchi.it

venerdì 19 luglio 2024 • 04:40.55 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Archivio Speciali 
 
La cultura montana
Veduta sulla pineta e sulla strada Statale Prima tappa del nostro viaggio è Floresta, 1275 metri sul livello del mare, a 40 minuti di macchina da Taormina, a 20 minuti da Randazzo (CT), imboccando la SS 116.

Il paese, un grappolo di case cinquecentesche e poco meno di mille abitanti, è celebre da qualche anno per la sua gastronomia locale, ricca di salumi tipici, carni e formaggi freschi.
I suoi boschi, in tardo autunno e finanche ad inverno inoltrato, sono splendidamente ammantati di rosso.

Case di pastori Un click imperdibile per gli obiettivi fotografici dei visitatori, magari a caccia di funghi per le contrade locali o a Serra Baratta, cima a nord del paese rivestita a pineta.

Da qui si gode un panorama unico che abbraccia il Mar Tirreno e le isole Eolie, l'Etna e le valli dei Nebrodi.




Una mucca al pascolo Dalla statale, oltrepassata Portella Mitta e la Rocca di San Marco, sfilano gli occasionali ricoveri invernali dei pastori del luogo, casupole dai tetti in cupola di pietra ("cùbburu") progettati per resistere alle abbondanti nevicate che arriveranno di li a poco.
(foto sopra).

Lungo i campi che si affacciano sulle Eolie, mandrie di buoi pascolano placidamente, ed alzano appena il capo al passaggio del nostro mezzo.
(foto a destra)

 
Vai allo speciale: Sapori dei Parchi. A cura di Vincenzo Raneri

Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti