martedì 19 marzo 2019 • 08:43.04 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Archivio Speciali 
 
Quadro delle leggi
• Speciale Ass. Regionale Territorio e Ambiente


Quadro normativo


Il percorso di costituzione di un assetto giuridico in difesa dell'ambiente in Sicilia ha una delle sue pietre miliari nella legge regionale n. 98 del 6 maggio 1981 che, in attesa della successiva emanazione di una organica disciplina urbanistica, istituiva parchi e riserve naturali, "per concorrere alla salvaguardia, difesa del paesaggio e corretto assetto dei territori interessati".

Un agricoltore
[click per ingrandire l'immagine] Tra i principali elementi di novità, l'istituzione del consiglio regionale per la protezione del patrimonio naturalistico (CRPPN), la nascita della riserva dello Zingaro, in provincia di Trapani, fortemente sollecitata dai movimenti ambientalisti, di opinione e dalla stampa nazionale e regionale, la definizione degli enti parco e la definizione delle norme di salvaguardia delle riserve.

Altre riserve, una ventina, si aggiungono negli anni successivi, tra il 1982 ed il 1985, tra cui Ganzirri (ME) e Ciclopi (CT), Caporama (PA) e Soprano (CL) nel 1983.
E' del 1987 invece la nascita del primo parco regionale, quello dell'Etna, quasi sessantamila ettari e 19 comuni coinvolti nella provincia di Catania.
La superficie tutelata saliva cosi' dall'uno al tre per cento. Piccoli, grandi passi, cui si aggiunge nel 1989, la nascita del secondo parco, quello delle Madonie, 40 mila ettari e 15 comuni interessati in provincia di Palermo.

Riserva naturale Caporama
[click per ingrandire l'immagine] Il secondo, importante strumento legislativo regionale viene introdotto invece nell'agosto del 1988, allorquando con la legge n. 14, si modificano le tipologie di aree protette, si rivedono alcuni articoli delle norme sui parchi e sulla composizione del CRPPN, si rivisitano i criteri di scelta dei soggetti gestori, e si introduce la necessità della divulgazione e condivisione dei dati scientifici.
Ne 1991 con il decreto amministrativo n. 970 nasce il Piano regionale dei Parchi e delle riserve, il cui numero viene fissato in 79.

Tra le principali novità introdotte, la possibilità di affidare ulteriori compiti gestionali delle Riserve oltre che alle Province anche alle Associazioni Ambientaliste.
Nel 1993 nasce poi il Parco dei Nebrodi, 85 mila ettari di territorio compreso tra tre Province, Messina, Enna e Catania. Ben 21 i comuni coinvolti.

Acqua del Fiume Alcantara
[click per ingrandire l'immagine] Negli anni successivi l'Assessorato regionale Territorio e Ambiente è stato impegnato nella piena applicazione del piano, con l'istituzione soprattutto delle nuove riserve. Nel 2000, cosi', la Regione siciliana si trova a poter vantare una superficie di aree protette pari a ben il 10 per cento del totale regionale.

Nel 2001 nasce il Parco Fluviale dell'Alcantara, sulla preesistente riserva, piccolo e ricco gioiello di cultura ed arte lungo le province di Catania e Messina.

Ad oggi, presso l'Assessorato regionale territorio e ambiente, è istituito il serizio VI Protezione del Patrimonio naturale.
Dirigente ne è il dott. Salvatore Di Martino.

  Link al sito dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente
[Collegamento esterno, apre una nuova finestra] 
Regione Siciliana
Assessorato Regionale Territorio Ambiente


Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti