mercoledì 16 gennaio 2019 • 17:50.36 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Parco delle Madonie
Parco dell'Alcantara
Parco dei Nebrodi
Parco dell'Etna
Parco dei Sicani
Parco delle Madonie
Collage - Vedute del Parco delle Madonie

L'area madonita

Cime elevate svettano alte verso il cielo: Pizzo Carbonara (1979 metri), Monte San Salvatore (1912), Monte Ferro (1902), Monte Quacella (1869), Monte dei Cervi (1656).
Questo ecosistema diviene habitat naturale per innumerevoli specie di mammiferi ed uccelli, rettili ed invertebrati.
Ma, soprattutto, fu in un lontano passato teatro di insediamenti preistorici, come dimostrano i rinvenimenti pre-ellenici della grotta del Vecchiuzzo a Petralia Sottana, o a Isnello, a Gratteri.
Antichi mulini, come quello di Castellana, si susseguono a sentieri naturali ricchi di suggestione ed alle perle del turismo di Sicilia, come Cefalù e la sua cattedrale dal mosaico sfavillante del Cristo Pantocratore.

Alcune direttrici viarie tagliano il Parco:
la statale 643, da Castellana a Scillato
la statale 286 da Geraci (splendidi ed intatti vicoli medievali) al mare, nei pressi di Cefalù, la cittadina normanna
la tirrenica 113.

Collegata all'autostrada, Polizzi (generosa perchè, pare, terra di belle donne) affascina per la complessità della sua storia, come testimonia la ricchezza di reperti archeologici del museo nel complesso dei Gesuiti ed un trittico di scuola fiamminga custodito al Duomo.
Una serie di arterie minori, le provinciali 119 e 54, 9 e 28, ci guidano attraverso i paesi dell'interno, sui sentieri dei castelli medievali, intatto quello di Castelbuono dei Ventimiglia, con stucchi dei Serpotta, o sulle tracce di antiche cattedrali e monasteri imponenti (uno su tutti, quello dei Cappuccini di Geraci, del '700), fino a portarci a Piano Battaglia o a Piano Zucchi, due punti obbligati delle Madonie.
  Guarda il video del Parco delle Madonie Guarda il Video

Per scaricare il video:
click con il tasto destro sul link, quindi "Salva oggetto con nome..."
Vai al sito Studio Trovato [Sito esterno, apre una nuova finestra]
Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti