martedì 19 marzo 2019 • 09:23.57 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Archivio Speciali 
 
Il territorio
• Speciale "PARCO DELLE MADONIE"
Il cuore della Sicilia che incanta
Una suggestiva veduta di uno dei sentieri del Parco
Toccare la natura, viverla nei suoi mille aspetti in un territorio straordinariamente antropizzato. Le Madonie con la loro storia, i paesaggi agresti che si legano alla cultura materiale del territorio, consentono di sentirsi protagonisti di un esaltante spettacolo di colori, odori e sapori. Di viverli dal cuore di una Sicilia che incanta, all'interno di uno dei quattro parchi regionali isolani.
Un Abies tipico delle Madonie con lunetta Dire di essere nel cuore della Sicilia in questo angolo di paradiso non è di certo un eufemismo: dalle cime più alte dell'area protetta, seconde solamente all'Etna, si toccano con mano le isole Eolie, lasciandosi alle spalle l'imponenza di dorsali montuose antiche ed impervie. Paesaggi variabili che si alternano con dolcezza in un'area protetta che si estende su un territorio di 40 mila ettari. Circa il 2 percento della superficie regionale, capace di presentare la flora di tre continenti.

Terra di grande varietà vegetale, ma anche di biodiversità, dove nel tempo si è affermata la necessità di conservare l'incommensurabile patrimonio posseduto. La distribuzione per aree, dettata dall'avvento del Parco, è maturata a questo preciso scopo. Sei dei 40 mila ettari di territorio sottoposto a tutela ricadono in regime di riserva integrale, 16 in quella generale ed i restanti 17 nella cosiddetta zona di controllo. Una zonizzazione che consente di modulare il tenore di vincolo e regolamentare le attività esercitabili. Conosciuto prevalentemente per la grande qualità di specie vegetali che ospita, il Parco delle Madonie, estende il suo ambito d'interesse anche all'aspetto geologico e morfologico, oltre che idrografico. Del sistema montuoso fanno parte prevalentemente raggruppamenti calcarei e silicei antichissimi, come il Carbonara, con i suoi 1600 metri di altitudine, seguito da vette incantevoli come quella di monte Mufara,specParcoMadonie_03Vette monte Quacella e monte San Salvatore.

Una panoramica delle cime più alte del Parco Nel suo complesso il territorio si presenta parecchio difforme: se al centro è rilevabile una conformazione più dolce, nelle zone periferiche il paesaggio si presenta frastagliato e con una distribuzione irregolare. Esaltante è anche l'aspetto idrografico del territorio. L'articolazione di questo sistema pone l'attenzione su un complesso di bacini profondamente vario, che accorpa fiumi, fiumare e torrenti, orientati nella maggior parte dei casi verso le valli del fiume Pollina ed Imera. Percorsi che completano l'immagine di un ecosistema che offre al visitatore l'integrità di una natura incontaminata tutta da scoprire.

  Link al sito dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente
[Sito esterno, apre una nuova finestra]  Link al sito dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente
[Sito esterno, apre una nuova finestra]
Assessorato Regionale Territorio Ambiente

Guarda il video del Parco delle Madonie
Guarda il Video del Parco delle Madonie

 
Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti