Vai al nuovo sito web SiciliaParchi.it

mercoledì 19 gennaio 2022 • 22:59.40 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Archivio Speciali 
 
Progetti e attività

  Il reinserimento degli avvoltoi Grifoni  


Grifone in volo
[click per ingrandire l'immagine] Sui monti Nebrodi, nell’area del complesso roccioso delle Rocche del Crasto, oggi è possibile, alzando lo sguardo, ammirare i volteggi di alcuni dei 40 esemplari di grifone presenti nel Parco.
Questi splendidi animali, che negli anni Sessanta erano completamente spariti dai nostri cieli, sono stati reintrodotti dall’Ente Parco dei Nebrodi, con un importante progetto di ripristino dell’equilibrio biologico iniziato nel 1998, che prevedeva l’importazione di giovani della specie dalla Spagna.

Dopo un periodo di “acclimatamento” nelle ampie voliere realizzate nel comune di Alcara Li Fusi, avvennero le prime liberazioni.
Oggi il progetto è in fase di avanzata attuazione, ed il prossimo obiettivo è quello di raggiungere presto i 50 esemplari, per completare la colonia.

In questi anni sono stati attivati i carnai, una serie di stazioni di alimentazione che facilitano il processo di emancipazione dei volatili dal supporto alimentare umano ed è stato costruito, poco distante, un apposito punto di avvistamento, la “capannina”, dal quale è stato possibile scrutare, non visti, l’involo ed il comportamento dei rapaci, costantemente monitorati, anche con attrezzature di alta tecnologia, da personale specializzato e da volontari.

Il banchetto dei necrofagi
[click per ingrandire l'immagine] Le nidificazioni oggi presenti nel territorio e le riproduzioni monitorate dagli esperti sono importanti non solo per la valenza ecologica e di conservazione dell’ambiente, ma anche perché testimoniano il cambiamento dell’atteggiamento umano nei confronti della natura, più attento alle problematiche di tutela dell’ambiente.
Il progetto di reintroduzione è diventato infatti negli anni occasione per avviare diffuse azioni di comunicazione e sensibilizzazione sui temi dell’ecologia e della conservazione della specie, attraverso il coinvolgimento in varie iniziative delle scuole e dell’intera comunità.

Gli abitanti dei paesi dove il Grifone ancora vive, o dove è stato introdotto con successo, hanno fatto di questo avvoltoio un loro simbolo ed un motivo di orgoglio, e lo tutelano costantemente.
Lo dimostra anche la partecipazione attenta ed entusiasta della comunità agli involi dei piccoli di grifone, l’ultimo dei quali avvenuto il mese scorso.

E’ possibile effettuare escursioni guidate tutto l’anno, per ammirare gli splendidi esemplari di Avvoltoi Grifoni.

Per maggiori informazioni ed eventuali prenotazioni, rivolgersi alla
Associazione AmbienteSicilia di Alcara Li Fusi
Tel 347 5794695 - 347.2927684


  La tana delle idee  


Gruppo di cerbiatti
[click per ingrandire l'immagine] Sin dalla sua istituzione il Parco dei Nebrodi ha riservato particolare attenzione al mondo delle scuole, nell'intendimento di contribuire in modo determinante a diffondere l'informazione sulle connotazioni naturalistiche del territorio nebroideo.
E’ in questo contesto che s’inserisce La Tana delle idee, un laboratorio didattico finalizzato alla conoscenza, lo studio e l'esplorazione degli ambienti naturali del Parco.

Il laboratorio, sito ad Alcara Li Fusi nella sede del Parco, oltre che ad alunni, docenti e personale del mondo della scuola, è rivolto anche ai visitatori occasionali che potranno trovare assistenza, informazioni e documentazione sulle realtà territoriali del Parco.

Il centro è suddiviso in quattro sale:
  • La Sala del benvenuto, contenente un punto informativo.
  • La Sala seduta, attrezzata con maxischermo e 80 posti a sedere.
  • Le Sala esplorando, in cui sono ricostruiti alcuni ambienti naturali del parco. Sono suddivise in “Sale dei diorami”(Il regno dell’aquila, Gli animali del bosco, Nel mondo di Bambi), “Sala Ambienti umidi”(ricostruzione di un ambiente palustre) e “L’atrio dei biomi”(dove è possibile osservare decine di specie di piante selvatiche, insieme al loro specifico tipo di suolo e di roccia).
  • La Sala del fare, una vera e propria aula didattica attrezzata, dove vengono svolte attività pratiche di vario tipo, seguendo tre fasi distinte: una prima fase teorica, nella quale vengono presentate le principali realtà naturalistiche presenti nel parco, affrontando anche le emergenze ambientali più importanti; una successiva fase esperenziale, consistente in una escursione in alcuni ambienti naturali poco distanti dal laboratorio; infine una fase di elaborazione-verifica, in cui si approfondisce quanto osservato in natura e si svolgono attività pratiche, come la realizzazione di erbari e pennari, o la riproduzione delle orme degli animali del bosco, o ancora lo studio del “micromondo” dentro una goccia d’acqua, il tutto supportato da strumenti ed attrezzature tecniche adeguate (microscopi binoculari, altimetri, bussole…).
Un modo semplice e divertente di apprendere, attraverso la partecipazione, per conoscere non solo il patrimonio naturalistico dei Nebrodi, la flora e la fauna presenti nel territorio, ma anche e soprattutto per imparare la cultura del rispetto dell’ambiente.

Link al sito dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente
[Sito esterno, apre una nuova finestra]  Link al sito dell'Assessorato Regionale Territorio e Ambiente
[Sito esterno, apre una nuova finestra]
Assessorato Regionale Territorio Ambiente

Link al sito del Parco dei Nebrodi [Sito esterno, apre una nuova finestra]
Parco dei Nebrodi

Numero unico del Parco per info turistiche
Numero unico del Parco per info turistiche: 199.11.22.00 199.11.22.00

Guarda il video del Parco dei Nebrodi
Guarda il Video del Parco dei Nebrodi

Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti