Vai al nuovo sito web SiciliaParchi.it

martedì 20 aprile 2021 • 15:22.56 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Visualizza Riserve per:
ProvinciaEnte Gestore
 
Riserve naturali della provincia di Enna
Piano della Corte

La R.N.O. "Vallone di Piano della Corte" si trova nel territorio di Agira, istituita nel 2000 e affidata in gestione al CUTGANA, offre aspetti paesaggistici di grande valenza naturalistica e didattico-culturale e infatti nel 2002 è stato inaugurato il “Laboratorio Naturalistico-Ambientale”, presso il Palazzo Giunta. Questa  struttura, realizzata dalla collaborazione del CUTGANA con il Comune di Agira ed il Circolo Legambiente, raccoglie rocce, minerali, vegetali, funghi, collezioni entomologiche, vertebrati ed altro ancora.  

La Riserva si estende su di una vallata che appartiene agli Erei centrali e chiude la parte più a monte di un torrente affluente del Dittaino. Il corso delle acque, crea forre e modella i versanti a seguito di erosione e movimenti franosi; nel fondovalle, quando il torrente è in secca, il flusso continua sotterraneo mentre nel settore montano, caratterizzato da arenarie calcaree plioceniche, una parte dell'acqua si infiltra nel terreno.

Nel settore mediano del vallone affiorano rocce sedimentarie impermeabili che consentono la formazione di pozze e conche. La parte meridionale della valle è caratterizzata da terrazzi alluvionali, mentre sui versanti del vallone si rinvengono lembi di querceto e la tipica vegetazione igrofila. Il fondovalle della parte superiore della riserva è occupato da una fitta boscaglia ripariale a Pioppo e Salice. Il sottobosco è composto da vari arbusti, liane e specie erbacee. Ai margini del bosco si sviluppano folti cespuglieti dove il Rovo, insieme a specie lianose, forma un intreccio fitto e impenetrabile. Sul fondovalle si insedia una vegetazione alto arbustiva a tamerici. Lungo il letto del torrente, si creano piante erbacee anfibie. In corrispondenza della parte alta della riserva, resistono ancora alcuni frammenti di boschi termofili a Quercia virgiliana e Quercia amplifolia,  e lembi di macchia mediterranea. Sulle superfici soleggiate si insediano garighe a Timo e nel tratto inferiore della riserva praterie steppiche a Sparto, caratterizzate dalla presenza di Moricandia arvensis e di un raro endemismo siculo, Lavatera agrigentina.

Per quanto concerne la fauna è presente il Coniglio, la Volpe rossa, la Donnola, il Riccio e l'Istrice. Tra i Rettili è accertata la presenza del Ramarro, della Tarantola muraiola, dell'endemica Lucertola siciliana, della Lucertola campestre e il Biacco maggiore. Tra gli Anfibi, è stata individuata la presenza, del Rospo comune, del Discoglosso dipinto e della Rana dei fossi. L'avifauna annovera la presenza della Poiana, del Gheppio, del Barbagianni, dell'Averla capirossa, del Codibugnolo siciliano, un endemismo raro per la Red List. Il patrimonio faunistico degli Invertebrati si presenta anch'esso molto vasto e differenziato.
                        
Informazioni:
C.U.T.G.A.N.A
Centro Universitario per la Tutela e la Gestione degli Ambienti Naturali ed Agroecosistemi
Via Androne 81, 95124 Catania
tel. 095.7215769 - fax 095.7211254
e-mail:cutgana@unict.it - http://www.cutganambiente.it

Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti