Vai al nuovo sito web SiciliaParchi.it

giovedì 04 giugno 2020 • 18:49.27 Collegamento alla pagina SiciliaParchi su Facebook 
[Link esterno, apre una nuova finestra]  Collegamento al canale YouTube di SiciliaParchi 
[Link esterno, apre una nuova finestra]
Imposta Sicilia Parchi come pagina iniziale  Aggiungi Sicilia Parchi.com all'elenco dei tuoi siti preferiti
        Torna alla Home Page
Icona menù "Progetto"
Icona menù "Parchi"
Icona menù "Riserve naturali"
Icona menù "Archivio News"
Icona menù "Foto e Video"
Motore di Ricerca
Archivio Speciali 
 
Link al sito della Provincia Regionale di Palermo
[Sito esterno, apre una nuova finestra]
Gonfalone della
Provincia Regionale
di Palermo
Agenda 21, il forum di Comiso
Tre “Contratti di Fiume”: del Belice Alto, dell’Oreto e dell’Eleuterio, il Programma “Ustica Comunità Sostenibile – Isola ad Emissioni Zero”, i Centri di Educazione ambientale nelle Aree Marine Protette della Sicilia, la riconversione delle caldaie degli edifici scolastici delle Madonie.

Giovanni Avanti, Presidente della Provincia regionale di Palermo 
[click per ingrandire l'immagine] Sono solo alcuni degli interventi della Provincia di Palermo sul campo dello sviluppo sostenibile illustrati a Comiso dal presidente Giovanni Avanti, intervenuto alla XI Assemblea Nazionale del Coordinamento Agende 21 Locali Italiane.

Il successo di ogni iniziativa legata ad Agenda 21 – ha sottolineato Avanti – dipende in buona parte dal grado di partecipazione di tutti soggetti territoriali interessati.
Per questo il ruolo delle Province nella realizzazione dei vari progetti sullo sviluppo sostenibile deve essere di primo piano.
Come Enti sovracomunali di coordinamento, possiamo disegnare modelli di governance che prendono le mosse da proposte e bisogni che vengono dai vari soggetti territoriali, i Comuni in primo luogo, sintetizzandoli in una strategia unitaria.
In particolare nel settore del Turismo diventa fondamentale disegnare scenari di sviluppo che prevedono non solo la conservazione dell’ecosistema ma anche il suo recupero e la sua riqualificazione.
Il futuro del turismo, in particolar modo in Sicilia, è indissolubilmente legato al concetto stesso di sviluppo sostenibile, come, per la verità, il futuro dell’intero sviluppo economico del nostro territorio
”.

''I 4 cannola'', la fontana dipica dei paesi nella Provincia di Palermo 
[click per ingrandire l'immagine] Agenda 21 è un Piano d’Azione dell’Onu per lo sviluppo sostenibile e sintetizza le azioni specifiche e le strategie da realizzare su scala mondiale, nazionale e locale. Il Coordinamento Agende 21 Locali Italiane raggruppa oltre 500 enti, fra i quali 11 Regioni, 69 Province e 369 Comuni e promuove con una serie di iniziative le attività che concorrono a realizzare a livello locale gli obbiettivi di Agenda 21.

Ai lavori ha preso parte anche Giuseppe Castellana, componente del direttivo nazionale e che ha presieduto il gruppo di lavoro su biodiversità e contratti di fiume e che al termine dei lavori ha prodotto un documento fatto proprio dall’assemblea.

Il gruppo – ha spiegato Castellana – ha inteso sottolineare l’importanza della conservazione della biodiversità tra l’altro proprio nell’anno internazionale della biodiversità, evidenziando tra l’altro l’importanza dello strumento contratto di fiume per lo sviluppo sostenibile partecipato del territorio”.

La nuova strategia della Provincia di Palermo: la sostenbilità ambientale per lo sviluppo economico del territorio.
La Provincia Regionale di Palermo ha adottato negli ultimi anni una nuova strategia complessiva nella sua azione amministrativa che parte dal presupposto che la sostenibilità ambientale sia elemento strategico per lo sviluppo economico del territorio.
In questo quadro l’Ente sta progettando ed ha realizzato una serie di iniziative per il raggiungimento degli obbiettivi di Agenda 21 Locale.

Prodotti tipici e cucina della Provincia di Palermo 
[click per ingrandire l'immagine]
  • Il modello di Agenda 21 per la governance del territorio – La Provincia di Palermo, dall’insediamento di Giovanni Avanti, ha adottato una serie di modelli di governance del territorio previsti dai protocolli di Agenda 21.
    Una delle prime iniziative la creazione della Conferenza Permanente dei Sindaci del territorio.
    La conferenza può approvare risoluzioni di intenti e di proposte su tematiche che riguardano fra l’altro la programmazione comunitaria, la programmazione economica e ambientale della Regione, la predisposizione dei programmi provinciali di protezione civile, la realizzazione di strutture e servizi di interesse sovracomunale, la realizzazione di infrastrutture al servizio dei comuni.
    La costante consultazione con tutti gli attori operanti nel territorio è assicurata anche dal Tavolo Permanente del Partenariato che ha avuto un ruolo importante nella stesura del Piano Strategico Territoriale.
  • Il Piano Strategico e Agenda 21.
    Numerosi i progetti inseriti nel Piano Strategico della Provincia e coerenti con linee guida ed obiettivi di Agenda 21 Locale.
    • I tre Contratti di Fiume del Belice Alto, dell’Oreto e dell’Eleuterio
    • Il Programma Ustica Comunità Sostenibile – Isola ad Emissioni Zero.
      Un progetto di ampio respiro, che mettendo a sistema più tipologie di interventi in un’ottica di filiera, punti a migliorare la qualità di vita dei residenti e qualificare l’offerta turistica in chiave di compatibilità, attraverso azioni di breve-medio e lungo termine. Un programma che introduce iniziative anche di piccola scala ma significative e di carattere innovativo, che possono anche contribuire a generare nuove opportunità di lavoro e favorire la permanenza sull’isola della popolazione giovane.
    • I Centri di Educazione ambientale nelle Aree Marine Protette della Sicilia realizzato in cooperazione fra Italia e Malta
    • La riconversione delle caldaie degli edifici scolastici delle Madonie in fase di realizzazione da parte di ESCO Energy, l’Agenzia per l’Energia Sostenibile del Provincia di Palermo.
  • Il Piano Energetico Provinciale e le energie da fonti rinnovabili.
    Dopo il primo impianto, realizzato al centro direzionale di San Lorenzo che consente una riduzione del 30% sul totale delle emissioni di anidride carbonica (CO2), una serie di pannelli installati negli edifici scolastici di Palermo e provincia hanno consentito una riduzione di emissioni di CO2 pari a 1000 tonnellate (su base annua), mentre il Piano Energetico Provinciale prevede, per l’energia alternativa, un risparmio totale di emissioni di anidride carbonica pari a 3000 tonnellate, sempre su base annua.
Per Informazioni:
Provincia Regionale di Palermo
L'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico
Palazzo Comitini, Via Maqueda, 102 - 90134, Palermo
Telefono: 091/6628450 - 6628920
Fax: 091/6628419
e-mail: urp@provincia.palermo.it

Cefalà Diana
[Guarda il video]
Guarda il Video: Cefalà Diana

Ustica, fascino nero
[Guarda il video]
Guarda il Video: Ustica, fascino nero

Ustica, paradiso da amare
[Guarda la videonotizia]
Videonotizia: Ustica, paradiso da amare

Serre di Ciminna
[Guarda il video]
Guarda il Video: Serre di Ciminna

Home Page • Il progetto • Mappa del sito
Accessibilità • Privacy • Credits • Links • Rassegna stampa • Contatti